top of page

L’Asilo Ciani si presenta alla popolazionedopo i lavori di restauro


Lugano - Sabato 18 marzo, dalle ore 11.00 alle ore 17.00, si terrà una giornata di porte aperte all’Asilo Ciani: un’occasione unica per visitare gli spazi ristrutturati di un edificio storico molto caro ai luganesi e alle luganesi. Per l’occasione, la Divisione cultura ha curato una mostra che consentirà di approfondire la storia e il progetto di restauro promosso dalla Città per tutelare e valorizzare la struttura. Il Municipio invita cordialmente la popolazione a partecipare all’evento.


Ci sono luoghi, edifici e monumenti che hanno segnato profondamente la storia

culturale e sociale di una città, diventando parte della memoria collettiva di una comunità.

L’Asilo Ciani rientra a buon diritto in questa categoria: edificio iconico, ricco di storia,

aneddoti e trasformazioni, ha accompagnato la vita e la quotidianità dei luganesi. La

struttura è stata edificata tra il 1890 e il 1892 per dare una nuova sede al primo asilo

infantile del Canton Ticino realizzato grazie alla generosità di Filippo Ciani, e soddisfare così l’esigenza di accogliere i piccoli allievi in spazi più salubri, ampi e luminosi. L’edificio è stato acquistato dalla Città nel 2004: da allora è diventato una destinazione molto apprezzata e richiesta per lo svolgimento di varie tipologie di eventi.

Nel 2018 l’Asilo Ciani presentava alcuni segni di degrado e la Città ha deciso di intervenire con lavori di manutenzione e restauro, con l’obiettivo di salvaguardare questa struttura di pregio e offrire spazi moderni e funzionali per eventi e manifestazioni. Per segnare la conclusione dei lavori, la Città di Lugano ha deciso di organizzare una giornata di porte aperte durante la quale sarà possibile visitare i nuovi spazi ristrutturati e ammirare il suggestivo lucernario piramidale che copre la corte interna, realizzato nel 1907 e restituito all’antico splendore dopo il restauro.


Programma:

Sabato 18 marzo alle ore 11:00 - 17:00, apertura dell’Asilo Ciani ai visitatori.

I collaboratori della Divisione eventi e congressi saranno a disposizione per offrire

informazioni, curiosità e aneddoti sulla storia dell’edificio e il progetto di restauro.

Alle ore 11.00 è prevista una presentazione a cura dell’arch. Maria Mazza.

Questi temi potranno essere approfonditi grazie a una mostra curata dalla

Divisione cultura che sarà visitabile fino al 23 aprile 2023.

Comments


bottom of page