Giornico è diventato uno dei Borghi più belli della Svizzera

Il villaggio ticinese di Giornico entra a far parte dei Borghi più belli della Svizzera



Giornico è il 46esimo Comune a livello svizzero a poter sfoggiare il Label "uno dei Borghi più belli della Svizzera" ed il 5° in Ticino. È dal 2020 che un borgo della svizzera italiana non veniva ammesso a questa prestigiosa rete che offre una vetrina a livello internazionale grazie all’affiliazione alla federazione dei boghi più belli del Mondo ed al programma dell’ONU One Planet.

Posato su un rialzo alluvionale, chiuso a nord dalle balze rocciose della Biaschina, Giornico rappresenta il punto di congiunzione della pianura del Ticino con il paesaggio più tipicamente alpestre. La sua particolare posizione geografica e le continue attenzioni di natura strategica di cui fu oggetto per molti secoli e aventi lo scopo di esercitare un vigile

controllo sulla via del San Gottardo, suggerirono a Stefano Franscini l’immagine di “porta della Leventina”. Sarebbe però estremamente riduttivo restringere le caratteristiche di questo suggestivo villaggio alla sua ubicazione: per chi scende dal nord, lo scenario è del tutto nuovo, grazie alle tonalità cromatiche di una vegetazione che anticipa il Meridione,

contraddistinta dalla presenza massiccia del castagno e dall’apparizione improvvisa della vite. Ma a caratterizzare Giornico è soprattutto il continuo intrecciarsi dell’elemento naturale con l’opera dell’uomo: infatti, l’inventario dei beni ambientali e culturali risulta straordinariamente ricco a tal punto che tutto il villaggio costituisce un vero e proprio

museo.



Fondata a Lugano nel 2015, l'associazione si impegna a mettere in evidenza (preservandone bellezza e valori) le piccole perle della Svizzera e del Liechtenstein ed a farle conoscere a livello nazionale e internazionale. L'associazione svizzera è membra della federazione internazionale "I Borghi più belli del Mondo", che riunisce e rappresenta 10 Nazioni: Francia,

Italia, Belgio, Spagna, Germania, Russia, Libano, Giappone, Svizzera e Liechtenstein. La federazione è membra del programma di turismo sostenibile dell’ONU “One Planet”. Oggi l'associazione Elvetica conta 46 borghi in 16 cantoni svizzeri ed 1 borgo nel Principato del Liechtenstein. Di questi, 7 si trovano nella svizzera italiana: Ascona, Bosco Gurin,

Giornico, Morcote, Muggio, Poschiavo e Soglio. In merito al nuovo borgo membro, Kevin Quattropani, presidente dell’associazione ci tiene a sottolineare: “Giornico, storica porta d’accesso al passo del San Gottardo, ben si integra nella nostra rete, andandosi ad aggiungere a Splügen e Simplon Dorf, entrambi a guardia del rispettivo passo.”

E’ da poco stato pubblicato con il patrocinio dell’associazione e per edizioni La Bussola, il libro “Ernen, nel 500esimo anniversario della morte del Cardinal Schiner” curato da Francesco Cerea, storico e direttore culturale dell’associazione.



Ernen, uno dei borghi più belli della Svizzera, vanta un patrimonio culturale e paesaggistico perfettamente conservato. Fu patria di gran balivi e principi-vescovi, oltre che del controverso cardinal Schiner, tutti loro diedero una notevole impronta artistica al borgo e alla storia del Vallese. Una realtà che nei secoli ha affascinato molti viaggiatori, come

Goethe, che nel novembre del 1779 venne ospitato ad Ernen, rimanendo incantato dal paesaggio pittoresco che ancora oggi si può ammirare. Nel volume, oltre a concentrarsi su questo glorioso passato, ci si è dedicati anche alla riscoperta del presente e alla sua valorizzazione con una serie di itinerari culturali adatti ad un turismo sostenibile.