top of page

15 anni sulla strada per il Servizio di prossimità, al via la seconda parte dei festeggiamenti


Sabato 14 ottobre il Servizio di prossimità della Città di Lugano festeggia i 15 anni di presenza sul territorio. L’evoluzione del servizio, che si è sviluppato nell’ambito delle Politiche giovanili cittadine, dà conto di ricche e forti esperienze di dialogo, così come del consolidarsi di legami di fiducia con i giovani.

Nel 2007 – grazie a una collaborazione tra l’allora Dicastero integrazione e informazione sociale (oggi Divisione socialità) e il Dicastero giovani ed eventi (oggi Divisione eventi e congressi) - la Città di Lugano aveva ideato e proposto un progetto comunale di prossimità rivolto ai giovani. Nel 2008 la prima Operatrice di Prossimità (OP) iniziò una fase di sperimentazione e di mappatura del territorio.

Da allora molte cose sono cambiate: oggi il Servizio di prossimità fa parte del settore delle Politiche giovanili cittadine coordinato da Stefanie Monastero, e vi lavorano tre educatori. Ogni anno il servizio ospita inoltre degli stagisti SUPSI in Lavoro sociale.

Il lavoro degli operatori ha luogo principalmente sul territorio, “fuori ufficio/fuori orario”, ma la sede è ben radicata all’interno del Centro giovani di Viganello. Il lavoro dell’educatore di strada del Servizio di prossimità consiste nell’essere presente nei luoghi di ritrovo giovanili e nel mettersi a disposizione dei ragazzi che lo desiderano. Con il furgone e salotto mobile TheVAN oppure a piedi sul territorio, gli operatori di prossimità si muovono all’interno dei 21 quartieri della Città, concentrandosi principalmente sul centro. Gli educatori sono a disposizione dei giovani in diverse modalità: informano, orientano, ascoltano, fanno prevenzione, sono presenti sia per l’organizzazione di un concerto sia per un accompagnamento educativo individuale strutturato. Attraverso la relazione, instaurano legami di fiducia e fungono da ponte tra i giovani e il territorio.

“In 15 anni la società è senza dubbio cambiata,” – afferma Lorenzo Quadri, capo Dicastero formazione, sostegno e socialità – “ci attendono nuove sfide in diversi ambiti operativi: dalla formazione al lavoro, dalla salute al tempo libero, accompagnando il naturale desiderio di autonomia che il giovane cerca. In questi anni non è mai venuta a mancare la disponibilità che la Città ha per i giovani, come non è mai venuto meno il loro grande e prezioso entusiasmo”.

Visto l’importante traguardo raggiunto, quest’anno gli educatori di strada hanno deciso di festeggiare l’anniversario con due grandi eventi.

Il primo evento è stato sabato 10 giugno 2023: i festeggiamenti si sono tenuti in piazza Mercato, dietro la pensilina, luogo significativo per il Servizio poiché da anni gli operatori sono presenti il mercoledì pomeriggio con il salotto mobile TheVAN.

I giovani presenti alla festa si sono esibiti attraverso la loro musica, la serata è stata accompagnata anche da un dj set. Malgrado il brutto tempo e la pioggia i festeggiamenti non sono mancati e nemmeno un temporale estivo ha fermato i più temerari.

Il secondo evento si svolgerà sabato 14 ottobre, dalle ore 18:00, allo Studio Foce, all'interno della rassegna Random. Verrà allestita una mostra fotografica dei 15 anni del Servizio con fotografie rappresentative dei vari momenti trascorsi sul territorio. La mostra sarà accompagnata da un momento conviviale con le persone che sono state significative, i giovani che hanno frequentato il servizio o che desiderano partecipare all'evento. La seconda parte della serata sarà dedicata all’esibizione di alcuni gruppi musicali locali giovanili. Vi aspettiamo numerosi!


Comments


bottom of page